Costituita nell’agosto 2016, la Fondazione Casa Lajolo ha come scopo primario la tutela, la conservazione, la valorizzazione e la trasmissione nel tempo del patrimonio di interesse artistico, storico e culturale formato dal complesso di terreni ed edifici denominato Casa Lajolo, sottoposto a tutela ai sensi del D.Lgs. 22/01/2004 n. 42 “Codice dei beni Culturali e del Paesaggio” con Decreto Ministeriale 16/04/1984. Particolare attenzione è rivolta agli aspetti legati alla comunità del territorio e all’utilizzo del giardino, dell’orto e delle coltivazioni come ulteriore strumento attuativo degli scopi della Fondazione. L’ente nasce, da un lato dall’esigenza di garantire la tutela della dimora, difendendola dai danni che il tempo produce in costruzioni di questo tipo, e parallelamente ha l’obiettivo di proporsi come punto di riferimento culturale per il territorio in cui la casa è inserita, favorendo la valorizzazione e la diffusione del patrimonio culturale legato alla proprietà, fatto di tradizioni, documenti, oggetti di arte e artigianato, elementi paesaggistici e naturali che hanno contribuito a costruirne la storia.

Da questi presupposti deriva l’esigenza di aprire al pubblico la casa e il suo giardino, per far conoscere e apprezzare un pezzo di storia del territorio, anche attraverso la realizzazione di progetti e iniziative volti a promuovere gli studi e la ricerca storica e artistica come parte del più generale patrimonio del Paese.

La Fondazione ha inoltre a cuore le iniziative culturali e formative dei giovani, declinate nelle più varie espressioni artistiche (musica, arte figurative, teatro, fotografia, ecc.) con un orientamento privilegiato agli sbocchi professionali, anche mediante l’erogazione di borse di studio. Casa Lajolo vuole essere un luogo dove poter esprimere i propri talenti e dove poter fare rete con altre realtà.