Pnrr

TRASPARENZA PNRR – NEXT GENERATION UE

 

Casa Lajolo è stata selezionata tra i progetti da sostenere all’interno delle “Proposte di intervento per il restauro e la valorizzazione di parchi e giardini storici da finanziare nell’ambito del PNRR Missione 1 – Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura, Componente 3 – Cultura 4.0 (M1C3) – Investimento 2.3: “Programmi per valorizzare l’identità dei luoghi: parchi e giardini storici”, finanziato dall’Unione europea – NextGenerationEU.

Questo permette di concretizzare un piano di attività e azioni mirate alla conservazione e alla tutela del giardino, dell’orto-giardino e di tutte le componenti vegetali che lo compongono. Il progetto intende garantire la manutenzione continua e la longevità del sistema giardino, favorendo la circolarità e il basso consumo di energie (ambientali e di risorse) per la sua gestione; mira inoltre a consentire un’accessibilità sempre maggiore, sicura e continua al pubblico (fisica e digitale). In questo modo, la Fondazione prosegue il percorso che sta portando il giardino ad essere luogo di formazione, divulgazione di tematiche legate all’ambiente e alla sua sostenibilità, e fruizione turistica anche rivolta a soggetti con disabilità motorie o sensoriali.

Le azioni previste nel progetto finanziato includono i seguenti interventi:

SPESE TECNICHE E DI PROGETTAZIONE

COMPONENTE VEGETALE E DISEGNO DEL GIARDINO

  • Recupero e cura di alberature di pregio, arbusti isolati o in gruppo (tassaia, bosso, nocciolo, boschetto…)
  • Recupero o ripristino di architetture vegetali storiche (architetture in bosso)
  • Introduzione di nuovi elementi vegetali (alberi, arbusti e siepi, erbacee) nel rispetto e in coerenza con le caratteristiche del giardino.
  • Sostituzione di cultivar sensibili a particolari patologie con altre più resistenti (rose, viti, ortensie…).
  • Eliminazione di elementi vegetali incoerenti e di piante aliene infestanti.
  • Inserimento di nuovi tappeti erbosi e recupero di quelli esistenti.
  • Reintroduzione di antiche cultivar di piante erbacee
  • Rigenerazione, incremento e ripristino di vaserie
  • Realizzazione e recupero di pomari, frutteti e orti che valorizzino la componente produttiva del giardino.
  • Realizzazione di habitat e accorgimenti idonei all’attrazione della fauna selvatica e di insetti pronubi.
  • Sistemazione scarpate e muri di contenimento.
  • Sistemazione di pavimentazioni drenanti e cordoli di viali e rondò.
  • Interventi di miglioramento del contesto ambientale e paesaggistico (bealera, stagni, aiuola esterna)

COMPONENTE ARCHITETTONICA

  • Restauro delle componenti architettoniche e monumentali presenti nel giardino (pergola)
  • Recupero e rifunzionalizzazione dei locali ex-scuderia, finalizzati ad ospitare servizi in grado di migliorare l’accoglienza dei visitatori

COMPONENTE IMPIANTISTICA

  • Ottimizzazione degli impianti tecnici del giardino per accrescere il risparmio idrico e l’efficienza energetica e contribuire a una gestione del giardino sostenibile sul piano ambientale.
  • Restauro, rinnovo, sostituzione ed efficientamento di impianti idraulici di interesse storico, con restauro delle relative componenti monumentali.
  • Gestione delle acque meteoriche
  • Realizzazione di sistemi di depurazione e monitoraggio delle acque
  • Realizzazione di impianti di illuminotecnica del giardino
  • Realizzazione di impianti di compostaggio per una gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti vegetali

COMPONENTE SICUREZZA E ACCESSIBILITÀ

Interventi di implementazione e ottimizzazione degli impianti di messa in sicurezza del giardino, quali:

  • messa in sicurezza di recinzioni e cancelli d’ingresso e percorsi di fruizione;
  • realizzazione sistemi di allarme, videosorveglianza e antincendio;
  • interventi volti a garantire l’accessibilità delle persone con funzionalità motoria ridotta mediante l’eliminazione delle barriere e l’individuazione di percorsi ad hoc.

COMPONENTE VALORIZZAZIONE E COMUNICAZIONE

  • Implementazione e miglioramento, mediante eventi ed esposizioni, delle conoscenze storiche, artistiche e botaniche, relative alle trasformazioni del giardino e delle prassi manutentive tradizionali del giardino.
  • Realizzazione di ausili alla visita che utilizzino in prevalenza strumenti innovativi e digitali da finalizzare alla didattica, alla narrazione e comprensione dei valori del bene per favorire un legame attivo tra comunità e giardino (audioguide, visita virtuale, mappa virtuale interattiva).
  • Realizzazione di sezioni espositive basate su innovazione e ricerca in chiave di accessibilità diffusa e multimedialità (QR code contenuti digitali delle varietà botaniche).
  • Realizzazione di segnaletica e pannelli espositivi.
  • Realizzazione piattaforme digitali per prenotazione, pagamento ed emissione biglietti.
  • Progettazione di programmi didattici, di sperimentazione e coinvolgimento attivo della scuola e dell’università come motore di forme di promozione, di conoscenza e valorizzazione, per un incremento della consapevolezza e sensibilizzazione degli studenti sui temi del giardino.
  • Inserimento del giardino all’interno di itinerari culturali, paesaggistici ed enogastronomici presenti sul territorio.
  • Partecipazione a iniziative di sviluppo locale di tipo partecipativo secondo progettualità integrate, innovative, sostenibili, inclusive e accessibili.
  • Partecipazione a forme di partenariato con soggetti pubblici e privati tese alla creazione di servizi e/o sistemi innovativi e all’utilizzo di tecnologie avanzate per l’attivazione di reti territoriali.
  • Coinvolgimento di associazioni di volontariato e di cittadini in attività di manutenzione, gestione, valorizzazione e comunicazione.
  • Promozione di sinergie e reti tra gestori di giardini e parchi storici ai fini di scambio di informazioni, collaborazioni nelle attività di manutenzione e gestione, e per attività di valorizzazione.
  • Predisposizione di forme alternative e di strumenti specifici per assicurare un’adeguata esperienza di visita alle persone con disabilità motoria, sensoriale o cognitiva.

Iscriviti alla newsletter

[mc4wp_form id="1622"]

2023 Fondazione Casa Lajolo | C.F. 97810560017 | P.I. 11729300019
Designed by Giusti Eventi