Salvo Anzaldi racconta "Nato per non correre".
Per sfidare con ironia i limiti della malattia

È possibile correre i 42 km della Maratona di New York con un ginocchio in titanio e una malattia come l’emofilia, considerata sinonimo di immobilità? Sì e lo ha dimostrato Salvo Anzaldi il primo novembre 2015 tagliando a braccia alzate il traguardo di Central Park.

Salvo è un giornalista di 51 anni che, in “Nato per non correre”, racconta con grande ironia la sua vita sempre proiettata oltre i presunti limiti e vissuta assaporando ogni singola gioia.

Ore 18.

A seguire, aperitivo e visita guidata alla dimora storica.

Prenotazione consigliata a info@casalajolo.it

Agli incontri a Casa Lajolo, via San Vito 23 a Piossasco, si accede con il biglietto di ingresso che dà diritto anche alla visita guidata (6 euro). Aperitivo facoltativo (7€) su prenotazione, a seguire.

Si consiglia la prenotazione: info@casalajolo.it o al 348.7095508.

2020 Fondazione Casa Lajolo | C.F. 97810560017 | P.I. 11729300019
Designed by Giusti Eventi

Questo sito utilizza i cookie per favorire una migliore esperienza di navigazione. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi